Seleziona una pagina

Questo week-end si è disputato il Grand Prix of The Americas Moto 3, in cui è stato impegnato il giovane pilota Riccardo Rossi. Nei turni delle prove libere del venerdì e del sabato mattina il pilota ligure ha lavorato sulla messa a punto della KTM, ha cercato costantemente di migliorarsi senza però riuscire ad accedere direttamente alle Q2. Nelle classifica combinata delle libere ha fatto segnare il suo miglior tempo in 2’17.349 nel turno del sabato mattina.  Nelle qualifiche che si sono disputate sabato pomeriggio, Riccardo Rossi per pochi decimi ha sfiorato il passaggio alla Q1. Il pilota italiano ha fermando il cronometro sul 2’18.068 che gli ha valso la ventesima posizione in griglia di partenza.La gara si è svolta nella tarda mattinata americana, alle 18:00 ora italiana. La prova è stata caratterizzata da due bandiere rosse, una gara 2 sprint non valida perchè terminata dopo solo 2 giri e con la conferma del risultato al traguardo dopo i primi 7 giri di gara 1.Il pilota ligure ha preso il via dalla settima fila non in modo impeccabile ed ha perso alcune posizioni.  Riccardo Rossi nel proseguo della gara è constante e riesce a tenere un buon ritmo che gli permette di risalire la classifica, il 54 è transitato ventesimo sotto la bandiera a scacchi.Il prossimo appuntamento del campionato mondiale Moto3, sarà il 22, 23 e 24 Ottobre al Misano world circuit.
Grand Prix of The Americas Campionato mondiale Moto3Qualifiche: 1) MASIA (HONDA) – 2) FOGGIA (HONDA) – 3) ALCOBA (HONDA) … 20) ROSSI (KTM)Gara: 1) GUEVARA (GASGAS – 2) FOGGIA (HONDA) – 3) MCPHEE (HONDA)   ….  20) ROSSI (KTM)

Riccardo Rossi: “ Week-end difficile ed anche un po’ sfortunato. Nella FP3 un pilota mi ha rallentato quando stavo facendo il giro lanciato e mi ha fatto perdere quei decimi preziosi per l’accesso diretto alle Q2. In Q1 invece nel giro in cui mi stavo migliorando, all’ultima curva ho commesso un piccolo errore e non sono riuscito ad accedere alla Q2 per poco. Nella gara di oggi ho sofferto un problema all’anteriore ed ora cercheremmo di analizzare i dati e capire come risolvere la situazione. Ora ci concentriamo su Misano dove sicuramente potremmo fare bene. Ringrazio il team e gli sponsor”.