Seleziona una pagina

Si è corso questo week-end Gp Tissot dell’Emilia-Romagna e della Riviera di Rimini, appena una settimana fa, sullo stesso circuito di Misano Adriatico, il centauro genovese aveva centrato i primi tre punti stagionali con una soddisfacente P13. Oggi al “World Circuit Marco Simoncelli” erano tante le attese per il pilota ligure ma la Ktm del Boe Skull Rider Facile Energy è rimasta invischiata nelle retrovie. Il giovane Riccardo Rossi fissava il suo miglior crono in 1’42.493 nelle prove libere del venerdì, purtroppo non riusciva a migliorarsi ed accedere direttamente alla Q2 nelle ultime prove libere di sabato mattina. Nel turno di qualifica del sabato non riusciva a trovare il giro buono e con il tempo di 1’43.052 si ritrova a partire in ottava fila. Gara notevolmente complicato a causa del 24° tempo in qualifica, con una buona partenza riesce a conquistare qualche posizione, ma nel proseguo della gara si trova invischiato nelle battaglie delle retrovie. La risalita quest’oggi non è avvenuta come tanto sperato, conclude solo ventunesimo sotto la bandiera a scacchi.

Il prossimo appuntamento fra una settimana sarà a Barcellona per il Gp Monster Energy di Catalogna.

GRAN PREMIO TISSOT DELL’EMILIA-ROMAGNA E DELLA RIVIERA DI RIMINI

Campionato mondiale Moto3

Qualifiche: 1) FERNANDEZ (KTM) 2) ARBOLINO (HONDA) 3) MIGNO (KTM) …. 24) ROSSI (KTM)

Gara: 1) FENATI (HUSQVARNA) 2) VIETTI (KTM) 3) OGURA (HONDA) … 21) ROSSI (KTM)

RICCARDO ROSSI #54 P21
“E’ stata una brutta gara. In partenza ero stato bravo, poi dopo 5-6 giri ho subìto diversi sorpassi perdendo molte posizioni. ero distante dal gruppo e, come se non bastasse, le gomme sono finite troppo presto. E’ stato un peccato, spero di essere più competitivo nel prossimo appuntamento”.